Attico in Piazza Pitti

Firenze. Piazza Pitti. Un moderno loft è ritagliato in un lotto molto stretto nel cuore della città storica, in cima ad un edificio prospiciente Palazzo Pitti. La sostituzione di una porzione del muro portante con un tirante discreto e raffinato ha permesso agli architetti Simona Bianchi e Roberto Baccioni di dare una configurazione spaziale radicalmente nuova all’appartamento, originariamente composto da due ambienti. Il grande salotto che ne risulta è un doppio volume ad eccezione di una porzione arretrata rispetto alla piazza dove un piano soppalcato, sostenuto da travetti in ferro per ottimizzarne l’altezza, accoglie una stanza per gli ospiti. Al fine di nobilitare il fondale che inquadra Piazza Pitti è stata realizzata una fasciatura in cartongesso che ha consentito di reinterpretare l’infilata di aperture in tre porte-finestre a tutta altezza oltre ad incrementare il comfort acustico dell’ambiente. La ricca spazialità conferisce qualità estetiche e ambientali differenti alle diverse porzioni della sala. Le scelte tecnico-distributive, le finiture, la luce, gli arredi, sono tutte orientate alla ricerca del comfort e della qualità dell’abitare il cui centro è rappresentato da un camino ridisegnato con un’antica cornice in legno e una più moderna bocca in ferro.